a cura di Decio Lucano
                                                                                                                                                                           
rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti rosa
              dei venti
Home
Pensieri
Riflessioni
Contributi
Recensioni
Tecnologia
Storia
Libri di
Decio Lucano

Collana Editoriale
L'Automazione Navale

Archivio DL News



Who’s Who di Decio Lucano                        Decio Lucano

Decio Lucano nato a Fiume nel 1939 da famiglia di comandanti della marina mercantile, si diploma al Nautico di Genova e naviga sulle navi mercantili, lavoro che poi abbandona per il giornalismo e per l’insegnamento di materie professionali nautiche.
Co-fondatore e direttore del mensile dei capitani marittimi Vita e Mare dal 1965 al 1987; fondatore e direttore del mensile Tecnologie e Trasporti per il Mare L’Automazione Navale –TTM- dal 1969 alla fine del 2007.
Il giornalismo e la cultura del mare diventano, con l’amicizia fraterna di Vittorio G. Rossi, per Decio Lucano una ragione di vita che si manifesta con la collaborazione a Il Lavoro di Sandro Pertini e poi dal 1970 al 1987 a Il Secolo XIX.
Dal 1965 è iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Centinaia di articoli di  inchieste, racconti, tecnica e cultura nel campo delle cose di mare e decine di pamphlet sulla formazione degli ufficiali e sulle tecnologie navali. E' considerato  tra i primi giornalisti dello shipping in Italia. Ha collaborato con il CNR/automazione navale, il Ministero della Pubblica Istruzione e il Ministero della Marina Mercantile.
Dal 1984 al 1987 è stato chiamato dal Ministero della Marina Mercantile a far parte della Commissione di studio sull’istruzione, l’addestramento professionale, l’aggiornamento tecnico e la qualificazione del personale marittimo.
Lucano si dedica anche alla letteratura (ha scritto undici libri) ricevendo numerosi premi: Artemare, Vivere il Mare,  Il Navigante, Lunigiana Cinque Terre, Cypraea, Navigare Informati, Carlo Marincovich  (2010).
Nel 1986 gli viene conferita l’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana.
Nell’ambito della sua rivista TTM, che cede alla fine del 2007 al Gruppo Perrone, ha ideato e realizzato negli anni ’80 con l’ingegner Corradino Ciampa la collana editoriale I servizi ausiliari di bordo, impianti che sarebbero diventati vitali sulle navi passeggeri; promosso corsi di formazione professionale di Shipping Management e di Tecnologie avanzate con l’Università di Genova e poi con il Registro Italiano Navale.
Ha creato insieme al comandante Ferruccio Falconi il Venice Certificate per le navi che rispettano l’ambiente.
E' stato Consigliere presso la Corte d'Appello di Genova per gli anni giudiziari 1998-2001 per i ricorsi avverso il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti.
Nel 2010 è primo classificato nella sezione cultura del mare al Premio giornalistico letterario nazionale Carlo Marincovich.
Dal 2008 diffonde il Foglio telematico DL NEWS di cultura del mare, economia, commenti e notizie. Ha scritto l’introduzione nel 2012 del libro di automazione navale per I’Institute of Marine Enginers e dell’antologia Grazie Venezia di Ferruccio Falconi.  Nel 2013 ha curato un'antologia di Vittorio G. Rossi per il Festival Internazionale dell'Editoria del Mare di Gaeta. E’ socio emerito del Centro Internazionale Radio Medico.
E' il fondatore insieme ad Alberto Cameli nel 1967 del Premio San Giorgio ( già Targa Traversa e Levi ) per i diplomati nautici e le personalità dello Shipping che si svolge ogni anno a ottobre a Genova a Palazzo San Giorgio.